Associazione Ideali e Valori
Difendiamo la verità affinchè la giustizia possa tutelare gli interessi collettivi ...
Feb 2013

Lettera al Presidente Napolitano di Lilio Giannecchini

Spett. Redazione

Sopravvissuto alla barbara aggressione, di cui l'autore non è ancora stato identificato,

Nazisti

ma la cui natura omicida e fascista, nella modalità dell'esecuzione, è certa ed inequivocabile, mi trovo anche oggetto di persecuzione politica ed amministrativa da parte non connotabile come fascista. A riprova di quanto affermo vi invio la copia dell'appello da me inviato al Presidente della Repubblica, on. Giorgio Napolitano, che spero mi dedichi tanta attenzione quanto ne è stata data ad un giornalista condannato, in via definitiva, a causa del perseverare in diffamazione aggravata a mezzo stampa. La lettera è consultabile con gli allegati sul sito www.idealievalori.it
http://www.idealievalori.org/files/eab4eb93c9e86f3a5032e0b45298f48b-124.html

Lilio Giannecchini



Giannecchini Lilio - Lettera Napolitano001Giannecchini Lilio - Lettera Napolitano002Giannecchini Lilio - Lettera Napolitano003Giannecchini Lilio - Lettera Napolitano004Giannecchini Lilio - Lettera Napolitano005

Continua ...

Bibliografia degli articoli che hanno trattato la questione del Concorso per ricercatore in Storia Contemporanea, svoltosi a Ragusa e vinto da un Architetto

Da: Lilio Giannecchini
Data: 02 febbraio 2013 19.19.25 GMT+01.00

A: Simone Neri Serneri

Cc: biblioteca@insmli.it, formazione@insmli.it, italiacontemporanea@insmli.it, redazione_insmli@insmli.it, redazione_novecento@insmli.it, scuola.superiore@insmli.it, isral@isral.it, istorico@racine.ra.it, segreteria@storiamarche900.it, resvalleehis@libero.it, istitutocs@virgilio.it, biblioteca.ISML@provincia.ap.it, israt@libero.it, info@israt.it, antifascismo@bcr.puglia.it, isbrec@isbrec.191.it, info@isrec.it, istituto@istitutoparri.it, isp-res@iperbole.bologna.it, landis@landis.191.it, issrac@email.it, issrass@gmail.com, issras@tiscali.it, issicocatania@yahoo.it, istitutoarcuri@tiscalinet.it, isc-como@isc-como.org, angelabellardi@libero.it, direttore@istitutoresistenzacuneo.it, ismlfermo@virgilio.it, isco.ferrara@gmail.com, istorecofo@gmail.com, istorecoce@libero.it, ilsrec@aruba.it, segreteria@isgrec.it, info@cidra.it, isrecim@virgilio.it, iasricistitutostoria@virgilio.it, isr@laspeziacultura.it, istoreco.livorno@gmail.com, ilsreco@libero.it, iststores@tiscali.it, isreclu.versilia@gmail.com, isrec@emporanea.191.it, ist.storia@domino.comune.mantova.it, istituto@istlec.fastwebnet.it, segreteria@fondazionememoria.it, r.innocenti@fondazionememoria.it, istituto@istitutostorico.com, istitutocampano@libero.it, icsrcaserta@libero.it, fornara@fausernet.novara.it, ivsr@unipd.it, direzione@istitutostoricoparma.it, resiste@unipv.it, isuc@crumbria.it, iststoriapesaro@provincia.ps.it, isrecpc@tin.it, ispresistenza@tiscalinet.it, nino.ianni@provincia.ms.it, staff@istoreco.re.it, iststor.rn@libero.it, irsifar@libero.it, isrec@isrecsavona.it, info@fondazioneisec.it, istituto.siena@virgilio.it, anpison@libero.it, direzione@istoreto.it, paola.olivetti@ancr.to.it, info@museostorico.it, storia@istresco.org, irsml@irsml.it, ifsml@ifsml.it, istituto@storia900bivc.it, istituto.varesino@gmail.com, info@iveser.it, info@istrevi.it, micheletti@fondazionemicheletti.it, dilettacolosio@libero.it, info@fondazioneferramonti.it, d.tromboni@comune.fe.it, istituto@fratellicervi.it, segreteria@istitutogasparini.it, biblioteca@bfs.it, associazione@olokaustos.org, isrev@hotmail.it, difesaistitutostorico@gmail.com, vittorio.toscano@tiscali.it, insmli-mailing-list@googlegropups.com, Ivano Tognarini , Alberto De Bernardi , Onida Valerio , Claudio Silingardi , firenze@repubblica.it, m.zadro@repubblica.it, l.montanari@repubblica.it, s.fortuna@repubblica.it, s.bertuccelli@repubblica.it, g.smorto@repubblica.it, segreteria-firenze@repubblica.it, ilicia.d@gmail.com


Oggetto: Bibliografia degli articoli che hanno trattato la questione del Concorso per ricercatore in storia contemporanea, svoltosi a Ragusa e vinto da un Architetto Fwd: Assoluzione completa di Lilio Giannecchini

Questa è la ricca bibliografia con i link agli articoli di molti quotidiani, alcuni diffusi a livello nazionale, che hanno trattato la questione del Concorso Universitario per ricercatore in Storia Contemporanea, svoltosi a Ragusa, nel corso del quale la Commissione, presieduta dal prof. Simone Neri Serneri, ha selezionato un architetto quale vincitore dello stesso. Non ho trovato smentite pubblicate sui media, se qualcuno le ha me le può recapitare, avrò piacere senz'altro di pubblicizzarle.

Rammento al prof. Simone Neri Serneri, attento lettore di cronaca locale, che su sua richiesta l'INSMLI ha illegittimamente deliberato la sospensione dalla mia carica di Direttore dell'ISTORES di Lucca per un articolo di giornale apparso sulla cronaca locale, che riportava la mia posizione di semplice indagato, quale io sono stato, per giunta ingiustamente. Nel proprio caso egli ha invece invocato principi superiori, secondo un costume invalso in era berlusconiana, per i quali bisognerebbe attendere un giudizio definitivo della magistratura sul suo operato.

Non c'è più nessuno pronto a correre a Milano per scandalizzarsi ed interrompere nuovamente, fuori dall'ODG, un'assemblea dell'INSMLI per Deliberare in merito? Il Consiglio Direttivo dell'Istituto storico fiorentino non prenderà in esame la sospensione o la destituzione del Direttore prof. Simone Neri Serneri? E costui non sentirà il dovere morale di dimettersi? A questi attori la risposta.

Attendo anche un parere illuminato del prof. Claudio Silingardi, che a suo tempo espresse la propria solidarietà al prof. Neri Serneri per quel che aveva detto e fatto il 17/12/2010 al Consiglio Generale dell'INSMI, che egli ora si trova a dirigere. Dicevano i latini "simul stabunt simul cadent".

Cav. Lilio Giannecchini detto Toscano
Vicecomandante della Brigata Oreste
Soggetto delegittimato ingiustamente e perseguitato fino a subire una bastonatura con intenti omicidi, per la quale il professore, così attento alla lettura dei giornali locali, non ha nemmeno offerto solidarietà


(Il Fatto quotidiano -1)
E l’architetto vince il concorso da storico all’Università di Catania
A Ragusa, alla facoltà di Lingue, entra una candidata esterna alla facoltà e vince la cattedra. Il ricercatore escluso ricorre al Tar. La Commissione ha giudicato "eccentrica" la laurea in Architettura ma le ha dato il posto
www.ilfattoquotidiano.it/2012/06/07/e-larchitetto-vince-il-concorso-da-storico-alluniversita-di-catania/256094/

(Il Fatto quotidiano -2)
www.ilfattoquotidiano.it/2012/07/13/catania-ricorso-sul-concorso-alluniversita-ma-il-tar-decidera-tra-un-anno/292570/

(La Repubblica)
www.repubblica.it/rubriche/la-scuola-siamo-noi/2012/05/27/news/la_mala_universit-36040561/

(il manifesto)
http://www.unifi.it/uspur/upload/sub/Rassegna%20Stampa/SIL2086_70.pdf

(La Repubblica - Palermo -1)
ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/2012/06/20/catania-vince-concorso-senza-dottorato-il-caso.html

(La Repubblica - Palermo -2)
ricerca.gelocal.it/repubblica/archivio/repubblica/2012/06/23/quei-concorsi-universitari-zone-franche-delle-regole.html

(L'Unità)
www.unita.it/italia/universita-l-odissea-di-uno-storico-br-al-suo-posto-ci-va-un-architetto-1.432207

(Corriere della Sera)
www.corriere.it/cronache/12_luglio_24/universita-concorso-sospetto-catania_25292514-d515-11e1-9251-6da620bfc4cf.shtml

(Linkiesta)
www.linkiesta.it/concorso-truccato

(Affari italiani - Libero.it -1)
affaritaliani.libero.it/cronache/concorso-sospetto-all-universit-di-catania060612.html

(Affari italiani -2)
affaritaliani.libero.it/cronache/concorso-a-catania-tutto-rinviato-al-2013120712.html

(Qualcosa di sinistra - Berlinguer.it)
http://www.qualcosadisinistra.it/2012/05/31/scandalo-a-catania-la-cattedra-di-storia-ad-un-architetto-senza-dottorato/

(Globalist)
www.globalist.it/Detail_News_Display?ID=17481&typeb=0&Architetto-vince-il-concorso-di-storia

(Corriere di Ragusa)
www.corrierediragusa.it/articoli/attualità/vittoria/18110-concorso-in-storia-contemporanea-universita-di-catania-vince-larchitetto-ma-non-lo-storico.html

(Gazzetta del Sud)
www.giustizia-amministrativa.it/rassegna_web/120605/1ft61n.pdf

(Radio24)
www.radio24.ilsole24ore.com/main.php?dirprog=Italia+in+controluce&articolo=concorsi-universita-truccati-reportage
http://audio.radio24.it/radio24_audio/2012/120723-italia-in-controluce.mp3

(Roars)
www.roars.it/online/?p=8618

(Cronache laiche)
http://www.cronachelaiche.it/cl/2012/06/eutanasia-per-luniversita/

(CtZen - 1 - Portale Università Catania)
http://www.facebook.com/l/pAQGvEJodAQHnWQoDoap--wgyqtzsp_wnCSqgSpow5g5Xjw/ctzen.it/2012/05/15/unict-concorso-sospetto-a-ragusa-il-caso-approda-in-parlamento/

(CtZen - 2)
http://www.facebook.com/l/2AQFaI_KvAQGKFyNUCrGeV6zNPcNky2gjZtdR7HvCXKL5aQ/ctzen.it/2012/07/11/unict-sul-concorso-sospetto-decidera-il-tar-ludienza-di-merito-fissata-tra-un-anno/

(Centonove - settimanale di economia e politica)
www.augustocavadi.eu/public/public/?p=2417

(Il Cittadino - Siena)
http://www.ilcittadinoonline.it/news/149447/Scandalo_all_Universit%C3%A0_di_Catania.html


CLICCA QUI PER SCARICARE LA RACCOLTA COMPLETA DEGLI ARTICOLI SOPRA CITATI
Serneri_Bibliografia_Articoli giornalistici sul concorso universitario

L'interrogazione del deputato Corsini al Ministro dell'Istruzione per avere chiarimenti in merito alla vicenda che ha visto coinvolto il prof. Simone Neri Serneri

In merito alla replica del prof. Simone Neri Serneri è utile apprendere lo svolgimenti dei fatti esposti da una interrogazione a risposta scritta al Ministro dell'Istruzione del maggio 2012.


ISTRUZIONE, UNIVERSITÀ E RICERCA

interrogazioneparlamentarecorsini14-05-2012 1

Interrogazioni a risposta scritta:

CORSINI. — Al Ministro dell’istruzione, dell’università e della ricerca. — Per sapere


– premesso che:

l’11 agosto 2011, con decreto rettorale, l’università degli studi di Catania indiceva una selezione pubblica per la stipula di 13 posti a contratto di lavoro a tempo determinato (3 anni+2 anni) per lo svolgimento di attività di ricerca, didattica e didattica integrativa tra cui 1 presso la facoltà di lingue e letterature straniere con sede esclusiva a Ragusa, da assegnarsi mediante concorso pubblico. Il settore concorsuale bandito era 11/A storia con-temporanea, il settore scientifico disciplinare M-STO/04 storia contemporanea;
il 4 ottobre 2011, con decreto rettorale, l’università degli studi di Catania nominava le commissioni per i 13 con-corsi, tra cui il suddetto concorso. La commissione per il concorso per ricercatore in storia contemporanea, nominata dal rettore, era formata da: Luigi Masella (università di Bari), Simone Neri Serneri (università di Siena), Alessandra Staderini (università di Firenze);

il 3 novembre 2011, la commissione si riuniva e nominava Simone Neri Serneri presidente della stessa, Alessandra Staderini segretario. La commissione dichiarava di effettuare una valutazione preliminare dei candidati, con motivato giudizio analitico sui titoli, sul curriculum e sulla produzione scientifica, ivi compresa la tesi di dottorato. Attribuiva fino ad un massimo di 30 punti per la valutazione dei titoli, e fino a un massimo di 70 punti per la valutazione delle pubblicazioni. Stabiliva che la valutazione comparativa fosse effettuata sulla base del possesso del titolo di dottore di ricerca o equivalente conseguito in Italia o all’estero e aggiungeva che, ai sensi dell’articolo 7 del bando di selezione, costituivano titoli preferenziali il dottorato di ricerca e le attività svolte in qualità di assegnisti di ricerca. La com-missione dichiarava di effettuare la valutazione comparativa delle pubblicazioni sulla base dei seguenti criteri: originalità, innovatività, importanza di ciascuna pubblicazione scientifica e congruenza di ciascuna pubblicazione con il settore scientifico-disciplinare per il quale era bandita la procedura, stabilendo nello specifico i parametri di valutazione, la commissione si discostava dai criteri usati dalle altre commissioni dello stesso concorso, in particolare sui seguenti punti: relativamente ai titoli, sul punto a) la commissione abbassava a 4 punti (anziché 7 punti) il punteggio massimo attribuito al titolo di dottore di ricerca o equivalente; relativa-mente alle pubblicazioni, sul puntob) la commissione aumentava a 20 punti (anzi-ché 10 punti) il punteggio massimo attribuito a ciascuna monografia (con la puntualizzazione, comunque, che fosse congruente con il settore scientifico-disciplinare stabilito nel bando);

il 17 novembre 2011 la commissione procedeva alla formulazione dei giudizi individuali e collegiali sui titoli, le pubblicazioni ed i curricula presentati dai 14 candidati, individuando i 6 candidati comparativamente più meritevoli, che venivano ammessi alla successiva fase della selezione, consistente nella discussione dei titoli e della produzione scientifica;

il 19 dicembre 2011 i candidati selezionati discutevano innanzi alla commissione i propri titoli e la propria produzione scientifica, senza che venisse attribuito, come da bando, alcun punteggio aggiuntivo ma solo una semplice ammissione alla valutazione finale. Infine, i candidati venivano sottoposti all’accertamento della conoscenza della lingua straniera (inglese), anche in questo caso senza alcun tipo di attribuzione di punteggio, come da bando, ma con una semplice dichiarazione di idoneità;

al termine di ognuna delle discussioni sostenute pubblicamente i 6 candidati, unitamente agli astanti, venivano invitati a lasciare l’aula affinché la commissione potesse svolgere l’attività di valutazione dei titoli e delle pubblicazioni, sulla base dei criteri stabiliti nel regolamento di ateneo e nel bando, procedendo all’attribuzione del punteggio analitico e complessivo. All’esito di tale fase, il 20 dicembre 2011, la com-missione attribuiva un punteggio di 89,3 punti alla candidata architetto Melania Nucifora, che risultava prima classificata, ed un punteggio di 86,45 punti al dottor Giambattista Scirè, che risultava secondo classificato;

il 22 dicembre 2011, con decreto del rettore, la commissione confermava l’esito della selezione, e il 28 dicembre 2011 l’architetto Nucifora firmava l’atto di assunzione quale ricercatore a tempo determinato in Storia contemporanea presso l’università di Catania;

il 23 gennaio 2012 Scirè, tramite l’avvocato Fabrizio Traina, effettuava l’accesso agli atti della suddetta procedura selettiva, da cui emergevano profili di illegittimità e palesi irregolarità, per cui proponeva il ricorso giurisdizionale al Tar di Catania infatti dalla documentazione presentata l’architetto Nucifora, vincitrice del concorso, risultava essere in possesso di una laurea in architettura conseguita presso l’istituto universitario di architettura di Venezia, laurea non attinente o congrua al settore concorsuale bandito; risultava non essere in possesso del titolo di dottorato di ricerca, come si evinceva anche dai giudizi della stessa commissione; risultava avere, infine, un profilo accademico e un’attività di studio non congrue al settore scientifico-disciplinare del bando di concorso;

nella fattispecie la vincitrice risultava in possesso di: un master afferente a « Pianificazione e progettazione urbanistica e territoriale » (sett. scient-disc. Icar-15 e al sett. conc. 08/F); assegni di ricerca e incarichi di docenza relativi al settore disciplinare « Storia dell’architettura » (Icar-18); partecipazioni a convegni di studio su gestione del territorio, urbanistica, architettura, archeologia. L’archi-tetto Nucifora risultava aver ottenuto inoltre, senza possedere il requisito del dottorato di ricerca, diversi incarichi di docenza presso l’università di Catania, in più facoltà (ingegneria, lettere e filosofia). Si evinceva la presenza, tra le pubblicazioni presentate dalla candidata vincitrice, di due saggi contenuti rispettivamente in due volumi curati dal presidente stesso della commissione, Neri Serneri;

era documentata, inoltre, la presenza di un volume del presidente della com-missione, Neri Serneri, nel programma d’esame del corso di Storia dell’architettura tenuto dall’architetto Nucifora (a.a.
2008-2009);


Continua ...