Associazione Ideali e Valori
Difendiamo la verità affinchè la giustizia possa tutelare gli interessi collettivi ...

Sull'autorizzazione concessa dalla Provincia di Lucca all'impianto a biomasse di S. Pietro a Vico

Apprendiamo che in data 2 novembre 2011 un'Azienda Agricola ha protocollato una richiesta in Provincia richiedendo l'autorizzazione alla "costruzione e l'esercizio di un impianto a biomasse (oli vegetali) per la produzione di energia da fonti rinnovabili (di seguito "impianto") di potenza termica immessa 1 MW_t e potenza elettrica generata di 430 kWe da installare all'indirizzo sopra indicato contraddistinto al Nuovo Catasto Terreni (Comune di Lucca) al Foglio n. 94, Mappale n. 1875, all'interno di edificio esistente" .  (*)

In data 10 gennaio 2012 con "scrittura privata, da valere a tutti gli effetti di legge" è intervenuto l'Amministratore Delegato dell'Azienda quale "promesso CONDUTTORE del terreno su cui verrà realizzato rimpianto di produzione di energia elettrica" dichiarando che "nella detta qualità, ha presentato una richiesta di rilascio di autorizzazione unica all'amministrazione provinciale ai sensi dell'Art. 12 del la L.T.R. n.39/2005 in data 28/11/2011, relativa alla realizzazione di un impianto di produzione di energia elettrica da fonte rinnovabile nel lotto di terreno industriale sito in Loc. San Pietro a Vico in Provincia di Lucca, contraddistinto al N.C.U. del Comune di Comune di Lucca (LU) - foglio n° 94 - particella n° 1880, per il quale dichiara di aver la disponibilità per la durata dell'autorizzazione richiesta". Invece il Comune di Lucca, con nota del Settore Dipartimentale 6 del 7 febbraio 2012 ha comunicato "che il fabbricato rurale interessato dall'intervento in progetto, ricade in ordine al vigente Regolamento Urbanistico in zona residenziale PL (art 112), trattandosi tuttavia di un fabbricato con destinazione rurale costruito in data antecedente all'approvazione di detto strumento urbanistico e legittimato a seguito del rilascio della concessione edilizia in sanatoria n° 1782/94, questo Ufficio ritiene compatibile una sua utilizzazione quale sede degli impiantì tecnologici per la produzione di energia elettrica da biomasse provenienti dall'azienda agricola specificata in oggetto".

Il promesso conduttore si è quindi sbagliato nell'indicare nell'atto d'obbligo sia la data nella quale è stata presentata l'istanza in Provincia sia la destinazione urbanistica del terreno che, da un confronto con la cartografia del Regolamento Urbanistico, è in realtà fra le "Aree da destinarsi a verde". Inoltre, in relazione ad altra particella contigua, il Comune aveva definito il "fabbricato con destinazione rurale" : questa definizione è in contrasto con la funzione residenziale stabilita dal Regolamento urbanistico. L'autorizzazione concessa non ha costituito variante allo strumento urbanistico, come ben specificato nella Determina dirigenziale della Provincia di Lucca n° 1879 del 17/04/2012, nella quale è chiaramente specificato che "il presente provvedimento non costituisce variante allo strumento urbanistico.". Inoltre è interessante osservare che è la qualità dell'area l'oggetto dell'applicazione del Dlgs 387/2003 e non la qualità e/o la funzione del fabbricato (**).

Concludendo: l'autorizzazione provinciale concessa, viziata da queste irregolarità sostanziali, dovrebbe esse revocata nel rispetto del principio di autotutela.

Associazione Ideali e Valori

(*) - Classificata dal Regolamento Urbanistico "Area agricola periurbana" art. 32.1 -.

(**) c. 7 art. 12 Dlgs 387/2003: -"7.  Gli  impianti  di  produzione  di  energia  elettrica,  di  cui all'articolo 2, comma 1, lettere b)  e  c),  possono  essere  ubicati anche in zone classificate agricole dai  vigenti  piani  urbanistici. Nell'ubicazione si dovra' tenere conto delle disposizioni in  materia di sostegno nel settore agricolo, con  particolare  riferimento  alla valorizzazione delle tradizioni agroalimentari  locali,  alla  tutela della biodiversita',  cosi'  come  del  patrimonio  culturale  e  del paesaggio rurale di cui alla legge 5 marzo 2001, n. 57, articoli 7  e 8, nonche' del decreto legislativo 18 maggio 2001, n.  228,  articolo 14. "-.


Scarica l'Autorizzazione Unica della Provincia
Aut_Unica_Biomasse Liquide_S_Pietro_Vico

Scarica le Norme Tecniche di Attuazione del Regolamento Urbanistico
NORME_RU_aggiorn_dic_2009

Inquadramento dei terreni nel Regolamento Urbanistico
Urbanistica_Impianto_a_biomasse