Associazione Ideali e Valori
Difendiamo la verità affinchè la giustizia possa tutelare gli interessi collettivi ...

Il TAR boccia l'autorizzazione provinciale per l'impianto a biomasse di Gallicano: una "sfida" perduta

Apprendiamo con soddisfazione che il TAR Toscana ha annullato l'autorizzazione illegittimamente concessa dalla Provincia di Lucca alla "Feu De Bois" di Terra Uomini ed Ambiente, essendo pregiudizialmente carenti i presupposti per richiederla e ritenendo valide le osservazioni che la nostra Associazione aveva pubblicamente esternato sui media, anche a seguito dell'incredibile Consiglio Comunale di Gallicano del 13 agosto mattina (sic!) nel quale si era discusso della vicenda.

La questione politica che ne segue ha il contorno preoccupante della cattiva gestione della cosa pubblica.

Nel ricordare lo spirito di centometrista amministrativo che ha animato il nostro dinamico presidente Baccelli in una vicenda analoga, dove, solo sulla base di gossip giornalistico, ha riunito una Giunta Provinciale per estromettere il Giannecchini dall'ISTORES di Lucca (un Ente tecnicamente terzo), ci domandiamo
quali azioni intende adottare Baccelli verso i propri organi amministrativi, colpevoli di un abuso di potere, decisamente censurato dal TAR, ampiamente documentato sui media ed avvenuto nonostante fosse operante una diffida dell'Avvocato Nicola Marcuccetti nei confronti dell'Ufficio medesimo. Analoga considerazione la rivolgiamo al Sindaco di Gallicano, Maria Stella Adami, la cui amministrazione ha ignorato una analoga diffida relativamente all'alienazione del terreno pubblico su cui doveva sorgere l'impianto, avvenuto, come censurato dal TAR, "contra legem". Entrambe le diffide erano state inoltrate affinché i rappresentanti delle Pubbliche Amministrazioni attivassero quelle norme di autotutela tese a riconsiderare gli atti compiuti, evitando errori e conseguenti spese a carico della collettività.

Non si tratta perciò di invocare comportamenti ostruzionistici preconcetti ma di ripensare a rapporti costruttivi tra istituzioni e società civile, tra amministratori pubblici e cittadini amministrati.

Associazione ideali e Valori


20110925_TAR_Censura_Gallicano

20110924_tartirrenoprimapagina

20110924_tar_gallicano

20110924_TAR_Gallicano_Rassegna_Nazione

s

Il TAR Toscana ha annullato l'autorizzazione concessa dalla Provincia di Lucca alla Feu de Bois

N. 01412/2011 REG.PROV.COLL.
N. 01759/2010 REG.RIC.

stemma
REPUBBLICA ITALIANA
IN NOME DEL POPOLO ITALIANO
Il Tribunale Amministrativo Regionale per la Toscana
(Sezione Seconda)

ha pronunciato la presente

SENTENZA

sul ricorso numero di registro generale 1759 del 2010, proposto da: Venturi Giuseppe e Renata s.r.l., in persona del legale rappresentante p.t., rappresentata e difesa dagli avv. Maria Beatrice Pieraccini, Alessandra De Simoni, con domicilio eletto presso Segreteria T.A.R. in Firenze, via Ricasoli n. 40;

contro

Provincia di Lucca, in persona del Presidente p.t., rappresentata e difesa dall'avv. Lorenzo Corsi, con domicilio eletto presso Lorenzo Corsi in Firenze, via Senese 12; Comune di Gallicano in persona del Sindaco p.t., rappresentato e difeso dall'avv. Romano Zipolini, con domicilio eletto presso Donatella Pollidori in Firenze, via G. Modena 21;

nei confronti di

Feu De Bois Societa' Energetica S.r.l., in persona del legale rappresentante p.t., rappresentata e difesa dagli avv. Natale Giallongo, Franco Ravenni, con domicilio eletto presso Natale Giallongo in Firenze, via Vittorio Alfieri n. 19;

e con l'intervento di

con l’intervento ad adiuvandum: Comitato Ambiente e Salute di Gallicano, Comitato Salute e Ambiente di Barga, Aldo Moriconi, Graziano Marsalli, Valerio Moriconi, Mauro Mancini, Italo Equi, Luigia Moni, Giovanni Franchi, Nico Franchi, Laura Marchetti, Luciana Cecchini, Nicoletta Venturi, Marco Venturi, Elisabetta Caponi, Cinzia Piacentini, Sonia Anna Del Basso, Maria Mirella Giorgi, Marianna Bernardi, Elisa Montini, Elisa Battistini, Arianna Alicante, Silvia Michelini, Elena Bacci, Cinzia Biagioni, Maurizio Lucchesi, Alessio Terni, Fabio Bacci, Mario Venturi, Franco Mariani, Emilio Maggiore, Sabrina Lemetti, Claudia Palmerini, Simone Pieroni, Alessandro Morganti, Graziano Zappelli, Dante Romei, Diego Romei, Ivo Porta, Daniela Veronica Bigagli, Daniele Saisi, Alessandro Pucci, Raffaella Ponziani, Danilo Pucci, Pierluigi Frediani, Mirko Valentini, Michael Nicoletti, Mirco Tassani, Arianna Vergamini, Michele Cherubini, Simona Ercolini, Anna Maria Maffei, Sara Zanni, Chiara Landi, Luca Madeo, Dano Dini, Cristiano Simonini, Massimiliano Bacci, rappresentati e difesi dall'avv. Nicola Marcuccetti, con domicilio eletto presso Alberto Tomassini in Firenze, via Ponte Alle Mosse n. 182;

per l'annullamento, previa sospensione,

- della determinazione n. 3125 in data 28 maggio 2010, pubblicata all’Albo Pretorio dal 31 maggio 2010 al 14 giugno 2010, a firma del Dirigente del Servizio Ambiente della Provincia di Lucca, recante “d.lgs. 387/2003 L.R. Toscana 39/2005 – Autorizzazione unica – Feu de Bois Società Energetica s.r.l. – Impianto produzione energia da fonti rinnovabili/biomasse, stab. di Gallicano” (DOC. N. 1);
- di tutti gli atti presupposti, connessi e consequenziali, e in particolare:
- i pareri favorevoli rilasciati dai soggetti coinvolti nel procedimento, allegati alla medesima determina o comunque emessi con riferimento al suddetto procedimento;
- i verbali delle conferenze dei servizi in data 7 agosto 2009, 26 agosto 2009, 14 dicembre 2009, 24 maggio 2010, 28 maggio 2010 (DOC. N. 2);
- gli atti tutti del sub procedimento urbanistico, attivato all’interno del procedimento finalizzato al rilascio dell’autorizzazione unica, avente a oggetto la perimetrazione dell’ambito consolidato posto in Gallicano, loc. Zinepri, ai sensi dell’art. 60, comma 4, del P.T.C., con particolare riguardo alla riunione conclusiva in data 21 maggio 2010 (DOC. N. 3);
- le delibere del Consiglio e della Giunta comunale di Gallicano con le quali detti organi si sono espressi favorevolmente al progetto di impianto di produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili o hanno assunto decisioni a ciò finalizzate, ovvero, a quanto consta e facendo espressa riserva per quanto ancora non conosciuto, la delibera C.C. n. 38 in data 28 novembre 2008 (DOC. N. 4), la delibera G.C. n. 40 del 7 aprile 2009 (DOC. N. 5), la delibera C.C. n. 9 in data 21 aprile 2009 (DOC. N. 6), delibera G.C. n. 47 del 4 maggio 2010 (DOC. N. 7), la delibera C.C. n. 13 del 19 maggio 2010 (DOC. N. 8),

Leggi tutto...